Acqua
Sei in: Home » Acqua » La Rete Idrica » I progetti di sviluppo

I progetti di sviluppo

Il sistema idrico aziendale è stato realizzato nel tempo con l’acquisizione dei sistemi idrici comunali che man mano si sono consorziati nell’ex Consorzio per l’Acquedotto del Basso Piave, ed è stato soggetto a continui e sempre maggiori miglioramenti, secondo i programmi predisposti dall’Azienda.

In attuazione della Legge 36/94, legge Galli, che ha realizzato il “Ciclo dell’acqua” con l’acquisizione da parte di gestori anche del servizio di fognatura, è previsto che lo sviluppo dei sistemi idrici sia regolato da un Piano che è stato istituito da apposita Autorità d’Ambito, che nel nostro caso è quella del Veneto Orientale.

Il Piano suddetto, approvato nell’anno 2003, è stato costituito con il contributo di questa Azienda per il territorio di competenza, e prevede il potenziamento e rinnovo di gran parte degli impianti e reti, come si può rilevare in maniera schematica dal disegno allegato.

ASI SpA comunque ha in corso nell’anno 2005 importanti opere riguardanti l’impianto di potabilizzazione di Torre Caligo a Jesolo (bacino di lagunaggio) e la condotta adduttrice Candelù-San Donà di Piave, per migliorare la qualità del servizio.

In particolare l’impianto di potabilizzazione sarà dotato di un sistema di accumulo che garantisce, per un limitato numero di giorni, da fenomeni di inquinamento e risalita del cuneo salino che si verifichino nel fiume.

L’orientamento generale del Piano d’Ambito, condiviso da questa Azienda, è comunque quello di privilegiare l’acqua di pozzo rispetto a quella trattata dagli impianti di potabilizzazione; d’altra parte questi ultimi devono essere mantenuti e potenziati per garantire la sostituibilità della  risorsa dei pozzi, in caso di eventi eccezionali.

CARTOGRAFIA RETE

Cartografia acquedotto stato di progetto icon 260.96 KB

Valid HTML 4.01! | Valid CSS!