Acqua
Sei in: Home » Acqua » La Rete Idrica » La rete di distribuzione

La rete di distribuzione

La rete idrica è costituita dall’interconnessione di 4 acquedotti, corrispondenti alle 4 fonti di produzione dell’acqua, di seguito elencati:
  • Destra Piave - fonte Candelù (Comune di Maserada sul Piave – TV);
  • Sinistra Piave - fonte Roncadelle (Comune di Ormelle – TV);
  • del Sile - fonte Torre Caligo (Comune di Jesolo – VE);
  • del Livenza - fonte Boccafossa (Comune di Torre di Mosto – VE).

Mappa della rete acquedottistica del Consorzio

La sopra citata interconnessione permette di garantire lo scambio tra i 4 acquedotti, in modo da garantire sempre un servizio minimo, anche in caso di eventi eccezionali che riducano temporaneamente la funzionalità di uno di questi; infatti in caso di mancata produzione di acqua di pozzo, il sistema idrico complessivo può essere configurato in modo da sostituire la stessa, almeno in parte, con l’acqua prodotta dagli impianti di potabilizzazione.

L’acquedotto Destra Piave convoglia la portata attinta dai pozzi di Candelù attraverso una condotta adduttrice che alimenta nel suo percorso gli accumuli degli impianti di pompaggio dislocati nei vari comuni situati sulla riva destra del fiume Piave. Una parte di acqua (5.000 - 10.000 mc/g) viene inviata ai serbatoi di stoccaggio dell’impianto di pompaggio “Dune” che alimenta tutta la zona litoranea.

L’acquedotto Sinistra Piave viene alimentato dal campo pozzi di Roncadelle, e attraverso una condotta adduttrice alimenta i serbatoi di accumulo dell’impianto di pompaggio di Noventa di Piave, a valle del quale si dirama una fitta rete di distribuzione dell’entroterra.

L’acquedotto del Sile è alimentato dall’impianto Torre Caligo e, attraverso condotte adduttrici, porta l’acqua all’impianto di pompaggio e accumulo “Dune” di Jesolo, dal quale si dipartono le condotte principali distributrici che alimentano lo stesso Comune.

Un funzionamento analogo regola anche l’acquedotto del Livenza, che da Boccafossa alimenta i due impianti principali di accumulo e pompaggio di Caorle, denominati Caorle e Altanea; da qui si diparte la rete di distribuzione.

I due sistemi del Sile e Livenza sono poi collegati da una condotta di interscambio litoranea, che passa per Eraclea Mare, e che permette appunto lo scambio tra i due acquedotti.  

Complessivamente la rete consta di 1500 km circa di condotte di vario diametro, tipologia e funzione, secondo lo schema allegato, e suddivise per comune come da tabella.

Elenco delle condotte divise per tipologia e per comune
Comune Adduzione
(Km)
Distribuzione
(Km)
TOTALE RETE
(Km)

CAORLE (VE)

12,84

220,96

233,8

CEGGIA (VE)

-

72,85

75,85

CESSALTO (TV)

-

78,96

78,96

ERACLEA (VE)

2,13

224,69

226,82

FOSSALTA DI PIAVE (VE)

3,21

50,32

53,54

JESOLO (VE)

9,39

324,27

333,66

MUSILE DI PIAVE (VE)

0,6

134,54

135,14

NOVENTA DI PIAVE (VE)

0,58

77

77,63

SAN DONA’ DI PIAVE (VE)

-

327,47

327,47

SAN STINO DI LIVENZA (VE)

-

12,92

12,92

TORRE DI MOSTO (VE)

2,29

91,66

93,96

ZENSON DI PIAVE (TV)

3,78

29,28

33,07

ALTRI COMUNI

25,25

1,33

26,58

TOTALI ARROTONDATI

60,10

1646,34

1706,44

TOTALI IN PERCENTUALE

3,52

96,48

100

CARTOGRAFIA DELLA RETE 

Valid HTML 4.01! | Valid CSS!